DATE: 25 gennaio 2019
TIME: 12:20
LOCATION: Roma
Romagna mia diventa Fashion 25 gennaio 2019

MODA: AD ALTAROMA SFILA IL DESIGNER FEDERICO CINA, STORYTELLER DELL’AMORE

Altaroma rappresenta il passaggio Dallo streetwear che ha caratterizzato le prime capsule del brand, allo stile sartoriale che mette in scena il concept di “Romagna mia”

Sono gli inizi degli anni 90. Laura e Marco sono giovani. Si amano. La loro storia è la protagonista della capsule collection con cui Federico Cina, designer venticinquenne di Cesena, si presenta al Fashion Show di Altaroma. Una storia che è unica ma che racconta al suo interno tante storie. Una collezione in cui ogni capo è esperienza, vissuto, emozione.

Federico sceglie di innovare ripercorrendo alcune esperienze personali . La capsule è dedicata a due giovani. Si tratta dei genitori, ai quali il designer fa metaforicamente indossare capi che ricordano lo stile tradizionale della sua terra d’origine ma che sposano elementi e colori contemporanei.

“Quella che è andata in scena in passerella è per me una storia molto intima – spiega Cina – una lunga storia d’amore che dice tanto delle mie origini intellettuali ed emotive e della mia gratitudine verso la mia famiglia e la mia terra. Tecnicamente ho creato due Totem, a cui ho fatto indossare i tailleur di mia madre e i cappotti di mio padre, ho arricchito le loro silhouette con i drappeggi tipici delle rappresentazioni di Plauto, commediografo romano nato a Sarsina, dove sono nato a vivo. Ho raccontato anche i miei viaggi, la mia esperienza, ciò che faccio quando disegno una collezione, quello che provo ad essere, uno storyteller”.

Nascono così le giacche che rievocano quelle indossate dal nonno nel giorno di festa, rinnovate da colori contemporanei: dall’azzurro al lilla, dal cammello all’arancio con schizzi di nero. I tessuti sono basici ed “everyday”, come il nylon per il piumino leggero o il tartan creato ad hoc per il brand utilizzato sia per gli abiti che per le calzature. Le stampe con le spighe di grano sono l’ambientazione che contestualizza le storie.

Nella sua versione street Federico Cina racconta se stesso e i suoi sogni, la voglia indipendenza e riscatto. “Risk no limits” è il concept della capsule in preparazione per Never tee Stop oltre ad essere la scritta stampata sulla felpa che anticipa il progetto, già presente nello store della piattaforma.

Federico Cina è, uno dei primi designer a collaborare con Never tee Stop, la piattaforma dedicata alla moda dove designer, influencer, stylist, fashion editor e photographer sono protagonisti. Sono loro a proporre idee, stili, trend, singoli capi o intere collezioni lavorando in smart working attraverso NtSLab, l’ufficio virtuale dedicato a tutte le figure professionali del fashion.

“Federico Cina parte da con un concept tradizionale e lo destruttura”, commenta il founder di Never tee Stop Juriy Villanova a margine della sfilata. “Cina è un designer che riesce a valorizzare il taglio sartoriale rendendolo di tendenza. Un concetto di innovazione che condividiamo appieno e che si sposa perfettamente con gli obiettivi di Never tee Stop”.

Federico Cina. Fashion designer, diplomato al Polimoda di Firenze, il suo ultimo impegno è la presentazione della nuova collezione al FASHION SHOW di Altaroma. Dopo gli studi lavora per una parte del campionario di maglieria uomo per Zara. In seguito assiste il designer Andrea Mazzanti, consulente per Brooks Brother, Loro Piana, Allegri, seguendolo a New York e aiutandolo nella creazione della collezione Main line Brooks Brothers. Arriva anche una borsa di studio per un exchange all’ Osaka Bunka Fashion College e un internship nel design studio di Emilio Pucci. E’ tra i primi designer di Never tee Stop con la felpa streetwear “Risk no limits”.

Lascia un commento

2016 Casadei Sonora © All Right Reserved - P.Iva 00332900406